Difesa e meccanizzazione vivaio fragole

Tipo di operazione 4.1.01
5005882
Settore vivaismo
Contributo concesso 293.970,00
Progetto finalizzato alla difesa e meccanizzazione del vivaio di fragole

Finalità e risultati attesi:
Il presente Piano di Investimenti si propone il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale dell’azienda agricola tramite azioni di miglioramento concreto in termini di:
a) introduzione di nuove tecnologie;
b) introduzione di innovazioni di processo;
e) miglioramento della situazione aziendale in termini di ambiente;
f) miglioramento della situazione aziendale in termini di sicurezza sul lavoro;

Le condizioni di miglioramento sono ravvisabili nei precedenti punti, come illustrato singolarmente negli specifici paragrafi.
In particolare occorre potenziare la produzione di piante di fragola in minitrays ed ottimizzare le operazioni di gestione del vivaio di fragole in generale.

In relazione alle categorie prioritarie, i fabbisogni sono soddisfatti in particolare per “Incentivare interventi di prevenzione e protezione contro avversità biotiche e abiotiche”.

Il punteggio di cui alla voce b.3), viene richiesto per l’acquisto della barra da diserbo con ugelli antideriva in quanto rientra nella tipologia indicata nel PAN per l’uso sostenibile dei fitofarmaci al comma 5 dell’Azione 6.1 attrezzature che riducono la deriva, essendo dotata di ugelli antideriva per evitare la dispersione di prodotti per i trattamenti come indicato a preventivo. Le nuove barre verranno utilizzate anche con il nuovo trattore T5.115 e il kubota 9960 DTHQ; si caratterizzano per nuovi livelli di irrorazione che migliorano l’efficienza dei mezzi tecnici utilizzati. In particolare la presenza della manica d’aria con ventilazione sovradimensionata garantirà la massima penetrazione del fitofarmaco nella intricata e voluminosa chioma delle piante di fragola. Questo permetterà di ridurre i volumi di acqua utilizzata con evidenti risparmi energetici. La dotazione del gps per rilevare la velocità eviterà problemi di lettura della stessa con i vecchi sensori a ruota. La maggiore dimensione della barra e le migliori caratteristiche di costruzione come il mixer e le pompe idrauliche potenziate miglioreranno enormemente la produttività della macchina con riduzione dei costi e ulteriore miglioramento dell’efficacia dei prodotti.

In relazione punteggio relativo alla voce b.6) richiesto con riferimento a SISTEMA SATELLITARE GUIDA PARALLELA PER TRATTORE (monitor+modem+centralina NAVII) + AUTOPILOT SPEKTRA AGRI, l’attrezzatura risulta finalizzata a sviluppare un percorso che l’azienda vuole intraprendere, dotandosi intanto di questa prima strumentazione, compatibile anche, ad es., con le dotazioni per il rilevamento della velocità sulla barra.

Il monitor FMX e le applicazioni per le guide automatiche rientrano in un progetto aziendale di ottimizzazione di tutte le risorse aziendali tra cui mezzi tecnici, personale e macchine sulle colture con un approccio decisamente più mirato in funzione delle reali esigenze.

La collaborazione con la società Trimble ci permette di implementare al massimo le informazioni sulle colture da vivaio sia mediante foto satellitari sia mediante rilevazioni terrestri. Queste informazioni permetteranno di integrare i sistemi decisionali permettendoci di raggiungere gli obiettivi sopraelencati.

L’applicazione di questi nuovi sistemi sono molto variabili. Per esempio nelle fasi di preparazione dei bauli e trapianto con guide automatiche, per la mappatura delle varietà, mappatura dei patogeni, nella gestione dei mezzi tecnici con sistemi VRA (dosaggi variabili) mediante mappe di prescrizione. L’utilizzo di applicazione di tecnologie di agricoltura di precisione nei trattamenti di difesa e trattamenti chimici in generale, consente il risparmio di prodotto dal 20 all’80%, con notevole miglioramento sia per l’ambiente che per l’economia dell’azienda. Ciò avviene sia riducendo le sovrapposizioni con un segnale che arriva a 20 cm di errore massimo, sia mediante lo sfruttamento delle applicazioni a dosaggio variabile.

Questi innovativi sistemi si integreranno alla meccanizzazione aziendale, per implementare i sistemi di “agricoltura di precisione” già in dotazione all’azienda al fine di ottimizzare l’uso di tutte le risorse e i mezzi tecnici riducendo i costi colturali e l’input chimico.

Lo sviluppo del settore vivaistico, con l’aumento di prodotti maggiormente lavorati, porterà all’incremento dell’organico aziendale tramite l’introduzione di una figura con formula di apprendistato di 2° livello, per tale ragione si richiede il punteggio h.3

Durata del Piano di investimenti 12 MESI
COSTO DEL PROGETTO € 587.940,00

© 2013 - 2022 Mazzoni S.p.A.
Sede Legale: Via Ugo Bassi, 7 - 44015 Portomaggiore (FE)
P.I. 00053600383 - Reg. Impr. FE N. 00053600383 - Cap. Soc. Euro 1.800.000 i.v.

Nota ex L124/2017: gli aiuti ed i contributi ricevuti dalle Società del gruppo sono pubblicati nel "Registro nazionale degli aiuti di Stato L 234/2012"

Privacy Policy  Cookie policy  Preferenze Cookie